Nuovo Belvedere (Pt. 2)

Nel nostro ultimo pezzo, abbiamo discusso di come il progetto New Belvedere si allinea con la visione e la pianificazione strategica di Aiglon. Ora, sentiamo dalla Direttrice della scuola, la signora Nicola Sparrow, cosa significhi questa nuova disposizione del convitto in termini di esperienza del collegio.

Leggi il nostro primo pezzo sul nuovo progetto Belvedere.

La vita studentesca ad Aiglon è ambientata in un ampio campus aperto in 23 edifici indipendenti e strutture per l'apprendimento, un layout che la signora Sparrow descrive come il nostro "villaggio nel villaggio". Il campus è cresciuto e ampliato sia attraverso nuovi sviluppi che attraverso l'acquisizione di edifici locali, ognuno dei quali offre il proprio fascino distinto. Ciò è più evidente nelle pensioni dove c'è un mix di strutture moderne di nuova costruzione e edifici ristrutturati e ristrutturati con narrazioni storiche come hotel, ospedali e residenze locali.

La signora Sparrow aggiunge che questo concetto fa sì che l'esperienza di Aiglon sia qualcosa di più di una semplice scuola. Spiega: “La nostra vita quotidiana non è confinata all'interno di recinzioni o cancelli, ma intorno e abbracciando l'ambiente del nostro villaggio alpino. Pertanto, dopo la meditazione o l'assemblea mattutina, l'intera comunità scolastica raramente si ritroverà di nuovo insieme per il resto della giornata. Invece, i nostri studenti tornano alla loro pensione per tutto il giorno, costruendo il proprio senso di comunità e sviluppando il famoso spirito della casa di Aiglon".

Le pensioni sono il fulcro dell'esperienza di ogni Aiglonian. Le case sono definite da più del loro nome. L'atmosfera di ogni spazio, così come l'influenza personale dei suoi genitori, del team di casa e della storia unica, contribuiscono a questo spirito. La signora Sparrow osserva: "Questo è un segno di identità per gli Aiglonians molto tempo dopo la laurea".

Insieme agli sviluppi che continuano nelle pensioni per ragazze, il Master Plan di Aiglon cerca ora di migliorare l'alloggio dei ragazzi. La BaitaDelaware e Alpina hanno subito notevoli lavori negli ultimi anni e nel nuovo Belvedere il progetto di costruzione, ora ben avviato e previsto per l'apertura nell'anno accademico 2022/23, è una continuazione del desiderio di Aiglon di migliorare l'alloggio in pensione in tutta la scuola.

Aiglon ha incaricato gli architetti svizzeri Delacombaz & Ganz, che hanno anche consegnato il Exeter casa, progettare Belvedere in uno stile chalet simile. Fornendo una sistemazione migliorata per 48+ ragazzi anziani, ogni camera godrà di bagni comunicanti e ampio spazio abitativo. Le aree comuni sono progettate per promuovere un'illuminazione più naturale e con uno spazio da pranzo ampliato rispetto all'originale Exeter design, l'intera casa potrà cenare come un unico gruppo.

"I nostri progetti danno la priorità alle esigenze uniche di uno studente di Aiglon", spiega la signora Sparrow. "Abbiamo dovuto considerare i requisiti di archiviazione per includere spedizione, sci e kit invernale, mentre l'accesso per disabili garantisce che Aiglon continui a essere una scuola inclusiva".

In quanto scuola senza scopo di lucro, i proventi di Aiglon vengono reinvestiti nel programma scolastico e nell'esperienza degli studenti. "Stiamo facendo crescere la scuola senza aspirare a diventare una scuola più grande", è il modo in cui la signora Sparrow riassume queste iniziative. "Progetti come questo testimoniano l'impegno duraturo e l'attenzione continua della scuola a fornire agli studenti alloggi di prima classe insieme alle esperienze e all'istruzione per cui Aiglon è rinomata".

× Come posso aiutarla?