Culture Counts: una celebrazione della diversità a Le Rosey

Uno dei capisaldi di Le Rosey è il suo internazionalismo; quasi 800 roseani, insegnanti e collaboratori rappresentano attualmente 64 paesi e 31 lingue materne. Ma oltre alla diversità linguistica e culturale, mantenuta da una rigida quota di nazionalità, quest'anno ha lanciato un'iniziativa nota come “La cultura conta“, un'esplorazione di ciò che la diversità può davvero significare per la comunità di Rosey.​

 

Ogni individuo si unisce a Le Rosey con la propria storia e il proprio contributo all'arricchimento e alla crescita dei propri coetanei. La grande varietà di attività, club e società cerca di offrire a tutti i roseani un vasto sbocco per scoprire e sviluppare i propri talenti; La “differenza” è spesso citata a Le Rosey come l'elemento che tutti abbiamo in comune. Eppure c'è sempre spazio per di più. Questa nuova iniziativa, guidata in collaborazione da insegnanti e studenti, cerca di approfondire i molteplici significati della diversità. Discussioni aperte, un'assemblea dedicata, l'istituzione di un'Associazione di genere e sessualità guidata da studenti e interviste con la comunità scolastica sono solo l'inizio per approfondire alcuni dei valori fondamentali dell'essere Rosean. Questi valori non sono mai destinati a beneficiare esclusivamente l'individuo, ma piuttosto sono stabiliti in armonia con il loro impatto sulla comunità più ampia: l'amicizia insieme a solidarietà e rispetto di sé insieme a rispetto per gli altri. Le Rosey inizierà il suo 142° anno scolastico a settembre e le parole di "Culture Counts" danno il tono per un anno stimolante di rappresentazione della diversità, espressione, riconoscimento e, soprattutto, celebrazione.​

× Come posso aiutarla?